Attenzione

Per poter accedere ai segnalibri devi essere loggato al sito.

Websense attiva un filtro di sicurezza per i link su Facebook

Lo leggo dopo
05/10/2011
Luca Dello Iacovo

Su Facebook può accadere di cadere in un tranello: gli utenti vedono apparire nelle proprie pagine personali link che rimandano a video, immagini o altri documenti. E chiedono di cliccare: sembrano inviati da amici nella rete sociale online.  Ma possono diventare il punto di partenza per cadere in una truffa, per esempio approdando su una finta pagina web all’esterno del social network dove vengono richiesti nome utente e password. Oppure propagano campagne di messaggi spazzatura che invadono la pagina. Facebook, però, è corso ai ripari: ha attivato un controllo preliminare sui link diretti all’esterno, come per esempio a un sito web. È una sorta di filtro di sicurezza. Gli utenti avranno tre possibilità se vedranno comparire una segnalazione di avviso: tornare indietro, proseguire, oppure ricevere ulteriori informazioni per capire quali sono i rischi. A gestire i controlli è Websense: verifica se i link cliccati dagli utenti di Facebook corrispondono a quelli nella sua banca dati interna che sono già stati segnalati come “malevoli” perché espongono gli utenti a rischi. La protezione è abilitata dalla piattaforma ThreatSeeker Cloud, progettata per identificare le minacce online e analizzarle in tempo reale, attraverso il software Advanced
Classification Engine (Ace).

Tag: , , ,

Scrivi un Commento
I commenti sono sottoposti a moderazione

Accedi

Da: Marco Rizzi
Molto utile l'azione di WebSense al fine di proteggere gli utenti che per la stragrande maggioranza sono impreparati ovvero non si attendono rischi di sicurezza all'interno di FB.
 

Devi eseguire il Login per votare